Confusione

Sono sempre stata in guerra con me stessa specialmente a livello di cuore e di cervello ma da più di due anni, la cosa è peggiorata notevolmente…e da quasi tre mesi, ho raggiunto la vetta del mio continuo malessere. Credo di aver bisogno di qualcuno specializzato in queste cose…ma non posso permettermi una cosa simile, devo riuscire da sola a risolvere i miei problemi, spesso anche inutili e su cose che non mi riguardano.

Devo essere forte sfogarmi di volta in volta con lui…perché alla fine mi fa stare bene. Non posso continuare a stare male…sto mostrando segni di esaurimenti nervosi, di confusione e stanchezza mentale. Devo risolvere questa situazione…

Annunci

22/01/2019 ore 14:45

Ero convinta fino alla fine che non sarebbe successo…consapevole di tutto dicevo comunque che lo avrei rivisto la sera stessa come il giorno dopo e quello dopo ancora. Così però non è più stato, ne quel giorno ne mai più…

14/01/19 20:37

Mi chiamava chiedendomi aiuto, disperatamente…era mio padre, non volevo lasciarlo solo, non potevo. Mi avvicinai a lui trattenendo le lacrime, gli chiesi cosa potevo fare…come potevo “alleggerire ” tutto quel male che aveva addosso ma potevo fare fino ad un certo punto, avrei voluto fare di più. Continuava a chiedermi aiuto ed io non potevo fare altro…

Le ultime parole

Le ultime parole che mi disse e dove ho rivisto il padre amorevole che era in lui, sono state: “andrà tutto bene, sei una persona forte”… da lì non faccio altro che avere crolli emotivi improvvisi, il fatto che siano uscite proprio dalla sua bocca mi ha creato solo paura ma in parte mi ha fatto anche bene, quella frase non fa altro che rimbombarmi nella testa da mesi perché ho bisogno di crederci, di non permettermi di crollare in futuro e di rimanere in piedi…ed essere forte…

Da allora non mostra più segni di razionalità e “interesse”…

Aspettando…

Da un periodo a questa parte, ho un gran bisogno di riavere quei momenti di niente assoluto che mi capitavano anni fa; mi sentivo “libera”, spensierata, vuota…anche se ero piena di problemi. Svaniva tutto il male che provavo come tutte le preoccupazioni verso certa gente, per quanto egoista potrò sembrare, mi faceva star bene tutto quel “niente” e sinceramente mi manca molto…

(Piccolo post scritto e continuato basandomi su un commento che ho fatto sul blog “SeconDario” di Dario Matassa)